Gli effetti benefici della terapia contraccettiva nel breve e lungo periodo

ABSTRACT
{ITA} Dalle ultime evidenze scientifiche appare sempre più chiaro che i benefici dell’assunzione del contraccettivo orale risultano maggiori rispetto ai rischi: il controllo dei sanguinamenti uterini anomali, l’attenuazione della dismenorrea e della sindrome premestruale, il miglioramento dei segni e sintomi dell’iperandrogenismo, la regressione di cisti funzionali, la prevenzione ed il controllo di endometriosi, adenomiosi, fibromatosi uterina e PID, la riduzione del rischio di incidenza di artrite reumatoide, la posticipazione dell’insorgenza di sclerosi multipla, il miglioramento della cefalea mestruale, la riduzione del rischio di patologie mammarie benigne ma soprattutto del tumore dell’ovaio, dell’endometrio e del colon. Emerge pertanto che la terapia estroprogestinica, assunta a lungo termine, possa essere considerata una protezione valida per la donna nei confronti di un’ampia gamma di patologie a cui è fortemente esposta nell’arco della sua vita e che rappresenti dunque una terapia che può migliorarne la salute. Riguardo all’effetto causale dei contraccettivi orali sull’insorgenza di tumore ed in particolare di quello della mammella, utilizzando bassi dosaggi di estrogeni, non ci sono evidenze che esistano differenze sul rischio nelle donne utilizzatrici. Va tuttavia ricordato che l’assunzione di contraccettivo orale per più di cinque anni pare avere un ruolo sia causale che promuovente l’infezione da Papilloma Virus e conseguentemente l’insorgenza del tumore della cervice.

{ENG} Evidences have confirmed that benefits from oral contraceptives (OC) are greater than risks: abnormal menstrual bleeding, dysmenorrhea, premenstrual disorders, hyperandrogenic conditions, ovarian cysts, endometriosis, uterine myomas, pelvic inflammatory disease, benign breast diseases, but mainly cancer of the ovary, of the endometrium and of colon. Data from research disclose that long term oral contraceptives administration protect women from a large variety of diseases. No evidences exist in regards of a higher incidence of breast cancer in OC users. It seems however that the use of OC promotes a higher rate of HPV infections and of cervix cancer.