Diagnosi ed orientamento clinico-pratico della patologia nodulare tiroidea nella donna in gravidanza

{ITA} Il riscontro di noduli tiroidei è un evento spesso occasionale che si può verificare nel corso dell’esame obiettivo o durante procedure diagnostiche eseguite per vari motivi. Tra le cause di malattia nodulare tiroidea la carenza iodica riveste un ruolo predominante. Nei paesi con sufficiente apporto iodico, come ad esempio gli Stati Uniti, la prevalenza di noduli tiroidei è pari a circa il 4-7% nella popolazione adulta; tale proporzione aumenta al 25-33% nei paesi con carenza nutrizionale di iodio, come ad esempio l’Italia. La prevalenza dei noduli tiroidei aumenta con l’aumentare dell’età e con il numero di gravidanze. Uno o più noduli tiroidei sono riscontrabili eco graficamente nel 10% nelle donne nullipare di età compresa tra i 36 ei 50 anni; questa percentuale sale al 25% nelle donne che hanno avuto più gravidanze. In questa rassegna verranno discusse la fisiologia tiroidea dell’unità maternofetale e la gestione clinica della patologia tiroidea nodulare in gravidanza.

{ENG} Thyroid nodules are frequently discovered during physical examination or during imaging procedures. Iodine deficiency is known to be an important cause of nodular thyroid disease. In countries with sufficient iodine intake, like the USA, the prevalence of thyroid nodules is about 4-7% in the adult population. This prevalence increases to 25-33 % in countries with nutritional iodine deficiency, like Italy. The incidence of thyroid nodules increases with increasing age and with the number of pregnancies. The ultrasound evidence of thyroid nodules is about 10% in nulliparous women aged between 36 and 50 years and this percentage rises at 25% in women who have had multiple pregnancies. This article will discuss the thyroid physiology of the fetal maternal unit and the clinical management of nodular thyroid disease in pregnancy.