Editoriale

E’ nato…è nato!…Apgar 10 alla nascita e poi… e come lo chiameremo?
Lo chiameremo il Bollettino di Endocrinologia Ginecologica.
Finalmente la nostra Società ha deciso di lanciare via Internet un bollettino che, anche seguendo le tradizioni della International Society of Gynecological Endocrinology con il GynEndo News, si caratterizzerà per essere un reale organo di aggiornamento e di informazione.
Ogni numero conterrà almeno due mini-review su argomenti clinici di grande attualità ed una serie di informazioni su quanto apparso nella letteratura specialistica, ed anche nei media a grande diffusione che riguardi la nostra specialità o le aree di ricerca e clinica a noi collegate.
La ISGE Italia ha voluto dal 2006 caratterizzarsi per un grande impegno nell’aggiornamento e nella formazione. Con il supporto di Wyeth sono stati organizzati una serie di corsi di aggiornamento di ecografia ostetrica e ginecologica, e con il supporto di Procter & Gamble un corso itinerante in dieci edizioni, che si concluderà nel prossimo Autunno, sulle disfunzioni sessuali femminili, l’inquadramento diagnostico e le strategie terapeutiche nei disturbi del desiderio, argomento di grande attualità che pone il ginecologo di fronte a situazioni cliniche fino ad oggi raramente affrontate e ancor meno trattate (vedi mini-review di Rossella Nappi).
La Società si è poi impegnata nel grande dibattito nazionale sulla terapia ormonale sostitutiva in menopausa organizzando una Conferenza Nazionale di Consenso a cui hanno partecipato, oltre a noi ginecologi, cardiologi, esperti dell’ipertensione, chirurghi generali, endocrinologi, neurologi, psichiatri e rappresentanti di altre discipline per le specifiche competenze. Gli atti della Conferenza tenutasi a Frascati lo scorso 8-9 Maggio organizzata grazie ad un grant educazionale di Wyeth, vedranno presto la luce assieme al documento finale di consenso che è in via di pubblicazione su Gynecological Endocrinology (versione in Inglese) e su Ginecorama (versione in Italiano).
Questo nostro bollettino uscirà con cadenza bimestrale ed è destinato a tutti coloro che ne saranno interessati, specialisti, medici di famiglia, ostetrici e ostetriche e quanti altri. Ritengo che questa sia un’ulteriore dimostrazione della nostra vivacità, del nostro interesse e della nostra disponibilità per la comunità medica nazionale, per la ricerca scientifica nel nostro settore e per tutti quanti hanno a cuore la salute della donna.
Con questo nell’animo vi saluto caramente e vi auguro una buona lettura del bollettino di endocrinologia ginecologica.

Andrea R. Genazzani
Presidente ISGE Italia

La novità in tema di trattamenti medici nell’endometriosi

L’endometriosi è una patologia ginecologica cronica, multifattoriale, caratterizzata dalla presenza di cellule endometria
li al di fuori dell’utero. Questa patologia è tipica dell’ età fertile e colpisce prevalentemente donne di età compresa tra
la seconda e terza decade di vita, con un’incidenza del 16%, che può raggiungere il 30% in donne affette da infertilità. Attualmente è
considerata una patologia sociale, spesso però misconosciuta e sottodiagnosticata. Si calcola infatti che nella maggior parte dei casi trascorrono diversi anni tra la comparsa dei sintomi, la diagnosi e la conseguente terapia.

La terapia con testosterone in menopausa: una realtà emergente.

Da sempre il ginecologo è abituato a pensare agli androgeni quali gli “ormoni maschili” re-sponsabili di una serie di segni e sintomi negati-
vi per la donna. Questo è indubbiamente vero e quando gli androgeni sono prodotti in eccesso è  necessario approntare strategie terapeutiche idonee a normalizzarne i livelli e a modularne
l’azione sugli organi bersaglio. Evidenze recenti, però, suggeriscono che soprattutto a partire dai 40 anni di età alcune donne possano riferire segni e sintomi riconducibili ad una carenza androgenica che dovremmo imparare a correggere (1).